Top
 
Curriculum dei segretari regionali

Segreteria Regionale

Cisl FVG > Segreteria Regionale

Alberto Monticco

Segretario Generale

Ho 50 anni e da oltre 20 sono impegnato nella Cisl. Ho iniziato la mia esperienza sindacale nel 1995 come delegato della Fim, della allora Fincantieri – Grandi Motori Trieste, quella che oggi è la Wartsila. Un percorso che mi ha portato, nel 2010, a far parte della segreteria nazionale della Federazione dei metalmeccanici. Posso dire di essere da sempre impegnato sulla contrattazione, soprattutto incentrata su alcuni temi per me straordinariamente importanti: la salute e sicurezza, la formazione, i giovani e i migranti, accanto alle politiche del lavoro e industriali.

Luciano Bordin

Segretario regionale

Di estrazione cristiano sociale, ho iniziato a lavorare per la CISL di Rovigo nel 1985. Trasferitomi a Trieste, nel 1987 mi sono iscritto alla Federazione degli Statali, vivendo dall’interno degli organismi ed in prima persona, la nascita di quella che oggi è la grande categoria della Funzione Pubblica. Negli anni ho mantenuto ben saldo il mio impegno nel sociale, gestendo anche la segreteria confederale dell’Unione Sindacale Territoriale di Trieste, poi, a seguito dell’unificazione, quella di Trieste e Gorizia ed, infine entrando a far parte della Segreteria regionale.

Franco Colautti

Segretario regionale

La mia avventura sindacale inizia dopo essere stato assunto presso il Comune di Tarcento: prima iscritto, poi delegato aziendale e territoriale. Pur continuando a lavorare sono poi entrato a far parte, divenendo Segretario generale, della categoria della Funzione Pubblica della Cisl Alto Friuli e nel 1997 ho accettato di entrare a tempo pieno nella Segreteria dell’allora Ust Alto Friuli, dove ho seguito le politiche sociali, del pubblico impiego ed i servizi. Nel 2007 sono stato eletto alla guida dell’Unione, incarico che ho svolto fino al mio ingresso nella struttura regionale.

sacilotto

Claudia Sacilotto

Segretaria regionale

Ho iniziato a lavorare a 16 anni e dopo un’interruzione dovuta alla difficoltà di conciliare lavoro e cura dei figli, sono stata assunta in un’azienda agricola per poi essere chiamata nell’allora Fisba. La Cisl è stata il primo sindacato con cui mi sono rapportata, ritrovandomi nei suoi valori e diventandone, a mia volta, rappresentante. Da allora il mio impegno non è mai venuto meno, sia nella categoria della Fai Cisl, sia, dal 2015, anche all’interno della Segreteria confederale regionale, dove mi occupo anche di pari opportunità. Tema che mi appassiona e che mi ha vista per diversi anni coordinatrice donne della Fai nazionale e membro della delegazione presso l’Effat (Federazione europea dell’alimentazione e dell’agricoltura).